martedì 22 novembre 2011

Bocconcini arrotolati di tacchino profumati al Sidro



Questi bocconcini sono stati una sorpresa! Ho acquistato il nuovo libro CasaMia di Cristina Bottari e ho provato subito una sua ricetta...apportando qualche modifica!
I bocconcini di tacchino arrotolati nella pancetta si prestano per una cena preparata in anticipo perché scaldati rimangono saporiti e morbidi. 
Ecco la ricetta rivisitata!


- Bocconcini di tacchino profumati al sidro -

Ingredienti
4 fette di fesa di tacchino
50g di pancetta in fette
100g di stracchino
70g di parmigiano grattugiato
1 uovo
30g di burro
oilo extravergine d'oliva
1 bicchiere di Sidro di mele
sale
Preparazione
Sbattere l'uovo con il parmigiano e passarvi le fette di tacchino su ambo i lati. Arrotolare le fette di tacchino e avvolgerle con le fette di pancetta. Chiudere i bocconcini con lo spago da cucina.
In un tegame scaldare olio e burro e rosolarvi i bocconcini fino a quando prenderanno colore. Sfumare con il Sidro, aggiustare di sale e cuocerli per 15 minuti aggiungendo acqua se necessario.
Scaldare il forno a 180°C, raccogliere i bocconcini con il sughetto in una pirofila da forno, spalmarvi sopra lo stracchino e passarli in forno per 10 minuti.
Servire i bocconcini arrotolati ben caldi.


6 commenti:

  1. bello questo suggerimento di usare il sidro. C'è solo un piccolo problema: di solito appena lo apro me lo bevo subito tutto : (

    RispondiElimina
  2. Che meraviglioso aspetto questi bocconcini! E sul profumo non si può aver dubbio alcuno :)

    RispondiElimina
  3. Ho giusto una bottiglia di sidro che non sapevo come utilizzare. Molto belli e gustosi. A presto, Babi

    RispondiElimina
  4. Noi abbiamo fatto il sidro l'anno scorso e anche quest'anno con le mele selvatiche di montagna :-) La ricetta originale proponeva il Marsala...ma io ho preferito dare un tocco più 'rustico'!

    RispondiElimina
  5. Ciao, ho riportato il link della tua ricetta in questo post sul tacchino http://zuccherolattefiordifarina.blogspot.com/2011/11/di-ricette-con-il-tacchino-e-di.html Grazie dell'ispirazione!

    RispondiElimina